Mamme imprenditrici: un bando da 50 Milioni per l’imprenditoria femminile.

Mamme imprenditrici: un bando da 50 Milioni per l’imprenditoria femminile.

In arrivo dal Ministero dello Sviluppo Economico 50 milioni di Euro per il sostegno dell’imprenditoria femminile e giovanile

Nuove agevolazioni per le imprese giovanili e femminili: domande dal 13 gennaio
In arrivo nuove agevolazioni per l’ imprenditoria femminile e giovanile di micro e piccola dimensione:  dal 13 gennaio 2016 parte infatti la misura “Nuove imprese a tasso zero”, che mette a disposizione 50 milioni di euro. L’obiettivo è quello di dare un’opportunità in più alle due categorie che maggiormente hanno risentito della crisi economica dell’ultimo quinquennio.

Dal 13 Gennaio è possibile presentare per via telematica la domanda per accedere a questo bando. Per fare ciò occorre essere:

  • Imprese di micro e piccola dimensione in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di imprenditoria femminile, costituite in forma societaria da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda.
  • Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a patto che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

Iniziative ammissibili per partecipare al bando per il sostegno dell’imprenditoria femminile e giovanile:

  • produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo.
    Sono stati individuati, inoltre, settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile e femminile, riguardanti:
  • le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
  • l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.

In cosa consiste il bando?

Il bando dedicato all’imprenditoria giovanile e femminile consiste in un finanziamento agevolato a tasso zero della durata massima di otto anni e della misura non superiore al 75% delle spese sostenute dalla nuova azienda (la richiesta non dovrà superare l’importo di 1.500.000 euro). Non è escluso che l’importo complessivo attualmente finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e pari a 50 milioni di euro, possa aumentare grazie a nuove risorse europee.

Potete scaricare il bando per il sostegno dell’imprenditoria femminile e giovanile a questo indirizzo

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento