Questione di peli

Questione di peli

Peripezie di una mamma
di Daniela Fujani

questione-di-peliQUESTIONE DI … PELI

Tutto cominciò un giorno che la figliola 11enne era tornata a casa inversa e di malumore.
Mamma perché mi hai fatto pelosa come una scimmia?

Uno, due, tre … CALMA … quattro, cinque, sei … CALMA … “Insomma a parte che tra me e il papà la sorgente pilifera non sono certo io … ma, insomma, stai sempre a lamentarti, invece di essere contenta perché ti abbiamo fatta così carina e intelligente” – risponde la mamma millepiedimillebraccia stanca dei continui brontolii della figlia rispetto alle faccende estetiche che all’improvviso avevano cominciato ad occupare del tutto gli interessi e gli orizzonti della pre-adolescente in erba …

Operazione-pelo-superfluoE così si dà inizio all’”operazione pelo superfluo”: la mamma millepiedimillebraccia compra in un centro commerciale una ceretta a caldo con riscaldamento elettrico, legge attentamente le istruzioni, lo prova diligentemente su se stessa impiastricciandosi all’inverosimile (“ma quando lo farò io a lei sarà tutto più semplice” – pensò la mamma millepiedimillebraccia); predisposizione di olii non irritanti, creme schiarenti, creme balsamiche. Ecco, tutto era pronto, bisognava solo temporeggiare (quando si entra nel tunnel del pelo è un vero disastro … meglio aspettare) e attendere la prossima crisi “pilifera”.

Un giorno però la11enne vede un rasoio usa e getta nel bagno della mamma: cosa è, cosa non è, e la mamma si lascia inavvertitamente scappare le istruzioni del suo utilizzo.

Una sera la mamma millepiedimillebraccia sta cenando con amiche in pizzeria quando le arriva un sms: mamma mi sono appena “rasa” le ascelle e senza neanche tagliarmi un braccio

La mamma millepiedimillebraccia trasale … la pizza le va di traverso … vabbè, tutto sommato ne avrà sentito l’esigenza, va bene, certo, le ascelle …

Qualche sera dopo la mamma millepiedimillebraccia torna tardi dopo il lavoro e vede arrivare la figliola con uno sguardo, strano, molto strano, anzi, STRANISSIMO; la guarda per capire cosa sia successo, cerca segni di matita, eyeliner … niente, ma, ma: COSA??? La mamma millepiedimillebraccia nota che alla figlia manca completamente la parte superiore del ciglio destro e la coda del ciglio sinistro; l’effetto è del tutto inquietante … Ehi?? Ma COSA HAI FATTO?

SinghiozziLa figliola scoppia in un pianto spezza-cuore …

Mi sono rasata le sopracciglia, mammaaaaaaaaaa … e ora non mi piaccio … rivoglio le mie sopraccigliaaaaaaa, quanto tempo ci mettono ora a crescereeeeeee??? (il tutto condito da singhiozzoni e lacrimoni).

La mamma millepiedimillebraccia si sente immobilizzata dall’ansia, non sa cosa fare; da un lato vorrebbe abbracciarla e consolarla, dall’altro vorrebbe strattonarla per la rabbia (MA COME? uno si fida e le spiega le cose e lei si comporta così? Beh certo le ho spiegato COME si usa il rasoio, ma non DOVE si usa … E’ STATA COLPA MIA, E’ SEMPRE COLPA MIA, accidenti..).

La mamma millepiedimillebraccia la cui emotività, si sa, è dirompente, prima urla e comincia a dire cose terribili alla poveretta, poi mossa a compassione l’abbraccia e la rassicura (“sì, stai bene lo stesso, sei bella lo stesso, ma che dici non si vede, no, no, le tue amiche non se ne accorgeranno non ti preoccupare …”) e mentre la coccola si accorge che le gambe della figlia sono piene di tagliuzzi e scorticature di vario tipo …
“Ehi, ma cosa hai fatto???”

Ah niente mamy … mi sono depilata anche le gambe … non ho usato la schiuma, non la trovavo, avevo fretta … ma … ho sbagliatoooooo …?

E via che si ricomincia a frignare…

No, non importa, va bene, ora disinfettiamo … ma perché non mi hai aspettato? Perché non mi hai chiesto? Io avevo predisposto tutto, avevo anche comprato la ceretta, avevo …

Perché tu dici dici e non fai mai nulla!! Tu a me non ci pensi mai!!

Uno, due, tre, quattro … CALMA … cinque, sei, sette … CALMA … otto, nove, DIECI … la mamma millepiedimillebraccia resiste all’esplosione dei nervi, guarda tutti i membri della sua famigliola e dice: vi saluto vado a rilassarmi … dall’estetista! E questa volta STATE TUTTI LONTANO DAL RASOIO, CHIAROOOOO?!

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento