Peripezie di una mamma (Nessuno mi capisce!!)

Peripezie di una mamma (Nessuno mi capisce!!)

di Daniela Fujani

La vita fa skifo mamma; non ho un’amica vera parchè quelle che ho non mi vogliono bene! Colpa tua che non mi fai mai uscire: è tutta colpa tua! E cosa fai ? Perché sorridi? E’ colpa tua perché non mi vuoi prendere il cane e tutte le mie amiche hanno il cane: è colpa tua! E poi se ho gli occhiali è colpa tua perché TU sei miope! Ma perché non mi capisci, eh?Basta, esci per favore dalla stanza tanto tu non mi capisci, TU NON CAPISCI MAI NIENTE!

Ore 14.30: la mamma millepiedimillebraccia tenta di consolare la figlia dodicenne completamente immersa nel suo brodo primordiale della pre-adolescenza; a niente valgono le coccole, i sorrisi, i tentativi di sdrammatizzare … NIENTE! Ogni tentativo si ritorce conto: “ma cosa fai? sdrammatizzi? Ma come fai? Io sono disperata e tu vuoi sdrammatizzare???”

Ore 16: la mamma millepiedimillebraccia entra in camera e trova la figlia sempre sdraiata sul letto; le si avvicina, le fa una carezza, ma la figliola ormone-provata le sposta con rabbia la mano: “Ho detto vai via mamma tanto tu non mi capisci, eppure è strano … – aggiunge con tono sarcastico la figlioletta – perché tu sei una psicologa … Uuuh che braaava psicologa che sei….!”

 

Ehi quante volte te lo devo dire che non c’entra nulla che sono una psicologa perché tu NON SEI una mia paziente, TU sei mia figlia! E poi cosa pensi? Che gli psicologi siano dei maghi che sanno leggere nel pensiero? Prova a parlare e cerca di farmi capire …

“Nooo, non mi capisci, punto e basta!”

La mamma millepiedimillebraccia amareggiata chiude la porta e prova ad andare a terminare quella relazione che stava scrivendo; la mente però va sempre alla figlia che sente disperata, distrutta dal suo dolore, inconsolabile …
Oddio la mia piccolina, cosa posso fare accidenti per lei, cosa posso fare?

Ore 19,30: si apre la porta ed è il papà quattropiediquattrobraccia che torna a casa dal lavoro; la mamma millepiedimillebraccia sente dei passi veloci nel corridoio: è la ormone-provata che, abbandonando il suo brodo primordiale delle paturnie, gli corre incontro con il migliore dei sorrisi : “ciao Papy!”

 

Eh?! La mamma millepiedimillebraccia guarda la figliola allibita: ma non era lei che si contorceva sul letto in presa ai dolori della pre-adolescenza? Ma non era lei che diceva che la vita fa skifo, che era disperata e che nessuno la capisce?

La mamma millepiedimillebraccia li sente allontanarsi e sente il tono euforico della figliola che sta facendo vedere al papà quattropiediquattrobraccia una nuova App che ha scaricato, e tutti giù a ridere e scherzare …

Scusa ragazzina, ma non eri TU che MI hai allietato con i TUOI pianti e lamenti per tutto il pomeriggio? perché non provi a raccontare anche al Papy tutte le tue disgrazie? Perché solo alla tua mamy le cose più brutte e pesanti, eh?

“Ma mamy, ma lo sai che Papy ste’ robe non le vuole sentire! E poi che c’entra? Sei TU che non mi capisci e allora IO mi lamento con TE!”

La mamma millepiedimillebraccia si gira perplessa e vede il suo novenne che sta guardando un cartone alla tv; gli si siede accanto, gli fa una carezza e dice : “Tesoro, è vero che la TUA mamma è la più brava del mondo?” . “Mamy tu sei la mamma più SUPER –EXTRA- IPER MERAVIGLIOSA del mondo e anche di tutte le galassie dell’universo!!” le risponde il novenne abbracciandola teneramente …

Bene, grazie TESORO, era proprio quello che volevo sentirmi dire! 🙂

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento