Energia si grazie

Energia si grazie

Peripezie di una mamma
di Daniela Fujani

stacks_image_8903ENERGIA? SÌ GRAZIE!

La tipologia delle mamme millepiedimillebraccia è forte, combattiva, indistruttibile.
Indistru- CHE? Indistruttibile….?

Non sempre, purtroppo.
Arriva quel punto di svolta, quel giro di boa in cui succede che la mamma millepiedimillebraccia si ritrova senza energia, ormai tutta esaurita nelle snervanti strategie organizzative del focolaio domestico, nella faticosa performance lavorativa, nell’estenuante percorso ad ostacoli della vita scolastica della figliolanza.
Arriva quella mattina che alzandosi dal letto non ha più la forza di procedere e tutto sembra catastroficamente difficile e complicato…
E lì via di rimedi dettati dalle amiche naturistiche, olistiche, psicosomatiche (neuropatiche?): 4 gocce di fiori di Bach sotto lingua a stomaco vuoto e mai insieme al caffè, 30 gocce di ricostituente di malva e passiflora dopo cena, ma mai in associazione alle uova, saluto al sole la mattina, sciorinamento di 10 minuti di OMMMM, una tisana all’ortica e infine pediluvio ai sali rosa ….
Dopo solo 3 giorni di tali attività la mamma millepiedimillebraccia è più sfatta che mai.

La mamma millepiedimillebraccia pensa che la soluzione potrebbe essere dietro l’angolo, ma non lo trova mai quest’angolo!
E così vai di nervosismi in casa: non ho voglia di cucinare chiamate un pizza express, io carina questi calzini non li raccolgo da terra sono mica la tua schiava e tu, saluta i tuoi gormiti che non ne posso più di trovarmeli sotto i piedi…
Tensione alle stelle.

Radio accesa sintonizzata su un canale che sta trasmettendo l’oroscopo della settimana; ecco ora parla dei Pesci: “Giornate turbolente e caratterizzate da nervosismo, ma nel fine settimana una congiunzione astrale positiva permetterà una risoluzione del problema: affrontate con coraggio i cambiamenti”.

stacks_image_8904Pronto? Ciao amore sono io, ci sarebbe da andare a prendere i bambini a scuola, fare la spesa, portare il primo dal dentista e la seconda a nuoto, passare a prendere i copripiumoni in tintoria, ritirare i libri di testo che mancavano e poi portare quelli rimanenti in cartoleria per la ricopertura rigida; tornando metti pure a bollire il magatello di vitello poi dopo un’oretta fai la salsa tonnata e ricoprilo, nel frattempo correggi i problemi di X e interroga Y in epica. Quando hai finito stendi il bucato e poi fai andare la lavatrice con il carico dei bianchi a 60 gradi, ma PRIMA ricordati di spruzzare lo sciogli macchia sui polsi e i colli delle camicie. TUTTO CHIARO?
Dove sono? al CINEMA, ma dopo non mi aspettate che ho deciso di andare a trovare la Debora a Pavia nel week-end, tanto ve la cavate bene senza di me, vero?!

Energia Forza Attiva!

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento