Colpo-della-strega

Colpo-della-strega

colpo-della-stregaLa mamma millepiedimillebraccia pensa sempre che il tempo sia una variabile non determinante … Sempre giovane, sempre! Nonostante la propria ineluttabile verità anagrafica.

E così si ostina a sollevare i pargoli anche se hanno superato i 40 chili, si carica come un asinello da soma dei sacchetti della spesa, poi alza pesi impossibili come gli zaini pesantissimi dei suoi figli e i vasi del balcone…

Ecco.

E’ tutto un allegro sollevare, abbassare, spingere, spostare.

Quando poi un giorno, con 15 gradi di una incerta primavera, un giorno di pioggia esce senza ombrello e con le infradito … ecco, la sua schiena si ribella e non perdona!

La povera mamma sta raccogliendo con gran foga dei fogli di lavoro che sta riordinando per accompagnarli nel secchio del riciclo, quando, davanti ad un bollettino accade l’imponderabile.

ZAC.

mamma-mal-di-schiena

Una TERRIBILE contrattura alla schiena che lascia senza fiato la povera mamma millepiedimillebraccia che irrigidisce a questo punto tutti i suoi mille arti…

Niente.

Neanche più un arto a disposizione.
Non sa se stendersi sul letto e rimanere inchiodata alla sedia della scrivania, e inchiodata è il termine giusto visto la quantità abnorme di aghi e spilli che sente che la stanno pungendo lungo tutta la schiena.

E così si deve rassegnare all’età che avanza e al fatto che le mamme tutto fare, pluri skills e pluri tasking in fondo non sono come le pile di lunga durata …ma con l’usura tendono a scaricarsi!

Si adagia così sulla poltrona quando arriva la figliola ormai pre-adolescente (e, ahimè, ormai anche un po’ acidella). Ah Ah Mamy, ma sei bloccata con la schiena? Ma dddai?!
COSA ? hai bisogno di una mano a rimettere a posto la stanza? OGGI? Ma Mamy devo uscire con la Chiare e la Ale… Oppure facciamo così: se ti aiuto tu in cambio cosa mi dai?

In cambio??? In cambio ti ho dato anni e anni di dedizione materna, ti ho cambiato un bel tot di pannolini, ti ho preparato super bio pappe, ti ho fatto giocare facendoti saltare su questa schiena che ora si ribella, ti ho organizzato pomeriggi e feste straordinarie con le amichette, ti ho seguita negli studi, ti ho consolato, ti ho difeso, ti ho protetto, ti ho …

Ehi ho capito Mamy! CHE PESANTE CHE SEI! Vabbè diventando vecchi si sa … ! Ah ah MAMY, CHE RIDERE! Dai Mamy stavo scherzando, povera la mia Mamy vecchietta!

SGRUNT! :((

Daniela Fujani

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento