Libro nero colori

Libro nero colori

IL LIBRO NERO DEI COLORI
Menena Cottin e Rosana Farìa

il-libro-nero-dei-coloriIL LIBRO NERO DEI COLORI
Menena Cottin e Rosana Farìa
Edito GALLUCCI
Euro 19,50.-
Età di lettura: per tutti

 

 


di Marina Petruzio

Per le persone come me che sono nate tra i colori, che ci hanno giocato per anni e che ancora
Oggi ne subiscono l’irresistibile fascino, entrare in libreria e trovare sugli scaffali delle letture per bambini un albo dal titolo IL LIBRO NERO DEI COLORI significa non poter resistere alla curiosità di sfogliarlo.

Perché il nero è la somma di tutti i colori, li racchiude tutti dal bianco al rosso, dal giallo al verde
In tutte le loro sfumature ed è per questo che a me affascina così tanto, è il re dei colori!
Il nero però è anche il buio, l’assenza di luce.
E se questo buio è l’unica cosa che due occhi percepiscono, il mondo lo si conosce,inevitabilmente,
attraverso Il gusto, il profumo,i suoni,le emozioni.
Che stanno lì,tutti in quel nero.

Dal buio dei suoi occhi Tommaso, un bimbo non vedente, invita tutti a scoprire i colori in
Un modo diverso: che sapore ha il rosso? E che odore ha il verde? Che temperatura ha il giallo?

Questo straordinario libro illustrato, uscito per la prima volta in Spagna nel 2006, vince l’ambitissimo Premio Bologna Ragazzi Nuovi Orizzonti 2007 , definito dal New York Times “il più bel libro illustrato dell’anno”,solo nel 2011 viene tradotto in Italia.

 

Stampato su carta nera con immagini laccate, in leggero rilievo e testo tradotto anche in braille
è destinato a chi ha l’uso della vista come ai non vedenti, grandi e piccoli.
Stimola la sensibilità di tutti i sensi,fa percepire la realtà come non abbiamo mai immaginato e ci insegna che esistono diverse abilità.
Ci insegna a non aver paura proprio perché la vita anche in nero è piena di colori!

Un capolavoro da leggere con gli occhi e con le dita che si presta ai giochi più diversi con mamma e papà .
Il mio bimbo ed io,per esempio, lo leggeremo al buio con l’ausilio di una piccola torcia, coprendo l’immagine per sentire se poi le nostre dita scoprono, seguendo la stradina laccata, che colore ha l’abbraccio della mamma.

Raramente ho visto, io che posso, qualcosa di così emozionante!

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento