Dieci dita mani piedini

Dieci dita mani piedini

NATI PER LEGGERE
” DIECI DITA ALLE MANI
DIECI DITA AI PIEDINI “

premio-nati-leggeredi Marina Petruzio

Diviso in cinque sezioni:

 

Nascere con i libri: miglior libro 0-36 mesi
Crescere con i libri: miglior libro 3-6 anni
Libri in cantiere: miglior progetto editoriale inedito
Reti di libri: miglior progetto di promozione rivolto ai bambini da 0-5 anni
Sezione Pasquale Causa: Miglior pediatra associato

 

La prima edizione del Premio Nazionale Nati per Leggere si conclude a Maggio 2010 con l’assegnazione dei primi premi.

Vengono premiati tre albi illustrati:

• di Beatrice Alemagna UN LEONE A PARIGI
Donzelli editore per la fascia di età da 3-6 anni

• di Eric Battut LINDO PORCELLO Bohem Press Italia come progetto editoriale inedito

• di Mem Fox con i bellissimi acquarelli di Helen Oxenbury DIECI DITA ALLE MANI, DIECI DITA AI PIEDINI IlCastoro editore per la fascia di età 0-36 mesi…ed è proprio di quest’ultimo di cui vi parlo oggi.

dieci-dita-mani-piediniDIECI DITA ALLE MANI DIECI DITA AI PIEDINI
Di Mem Fox Illustrato da Helen Oxenbury
Editore: IlCastoro
Euro: 13,50.-
Età di lettura: da 6 mesi.

Cos’hanno in comune un bimbo con i capelli scuri e lisci gli occhi un po’ allungati che vive in un paese freddo, molto freddo, ed un bimbo nato in una tenda sotto il sole e le stelle con i capelli scuri e ricciolini e gli occhi neri?
Ed ancora: cos’hanno in comune un bimbo dai capelli rossi, la carnagione rosea aranciata dalle efelidi ed un bimbo dai capelli sottili e corvini e la carnagione olivastra?
Ovvero: cos’hanno in comune un bimbo nato molto lontano ed uno nato molto vicino?
Molto semplice!
“Entrambi si sa, come tutti i bambini, hanno dieci dita alle mani e dieci dita ai piedini”!

Questo il ritornello attorno a cui ruota quest’albo filastrocca che, come sostiene l’autrice Mem Fox, sono il naturale prolungamento del battito del cuore della mamma,del dondolio della culla o di braccia amorevoli.
Inizialmente potrà essere imparata a memoria dalla mamma che potrà canticchiarla e ripeterla più e più volte durante i vari momenti della giornata, giocando con le mani ed i piedini, toccando loro le dita e finendo sul nasino dove…

In seguito, quando il bimbo potrà seguire la storia ed apprezzarne le illustrazioni, i bellissimi acquarelli di Helen Oxenbury completeranno la magia della voce della mamma.
Analizzando questo libro abbiamo trovato solo una nota a sfavore: non ha le pagine cartonate.
Se le avesse avute sarebbe stato un albo godibilissimo dai sei mesi, avendo le pagine in carta resta un albo che necessita di essere conosciuto con un adulto!…poco male, si può fare!

Si parla di bimbi, di bimbi di tutti i colori così diversi e così uguali tutti rotondi e paffutelli, uno di loro addirittura raffreddato con naso colante proprio a sottolineare le caratteristiche sempre uguali dei bambini di tutto il mondo.
Il ritornello si ripete cinque volte nel testo rimarcandone l’alta sonorità, la ripetitività che piace così tanto ai bambini per poter fissare dentro di loro ciò che sentono o vedono, per poter imparare, è garantita così come l’esperienza linguistica.

Insomma tre mani e paffuti piedini, panciotte e gote tirabaci, risate e giochi direi premio meritato e divertimento assicurato!

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento