Internet, Web e Social Networks … sono pericolosi per i nostri figli?

Internet, Web e Social Networks … sono pericolosi per i nostri figli?

Web e tecnologie sono sempre più presenti nella nostra vita ed è praticamente impossibile non esserne coinvolti. Specialmente i nostri figli si affacciano ad internet e al mondo social con grande entusiasmo, spesso non rendendosi conto dei potenziali pericoli cui vanno incontro.

Oggi il mondo internet, il web e i social networks sono un dato di fatto di enorme importanza nella nostra vita sociale e privata. Come si dice sempre: "ormai tutto viaggia sulla rete". Sia noi mamme, ma sopratutto i nostri figli, anche piccoli, abbiamo a che fare con il web quotidianamente. Noi usiamo internet per lavoro o per reperire informazioni, i Social Networks per comunicare, e, senza che ce ne accorgiamo, anche i nostri bambini si avvicinano a questi strumenti, ignari dei potenziali pericoli cui possono andare incontro.

Non è necessario accedere al computer di casa, basta il cellulare lasciato li, il Tablet con il quale normalmente giocano. Insomma è molto facile "cadere nella rete".

Allora noi mamme che facciamo di tutto per tutelare i nostri figli abbiamo bisogno di strumenti che ci aiutino.

Da questi dati di fatto sono nate diverse iniziative, in particolare siamo rimasti colpiti dalla associazione CACCA (www.okkioallacaccasulweb.it) nata per tutelare i nostri figli dai possibili pericoli del mondo Web.

www.okkioallacaccasulweb.it è "un sito di informazione e aggregazione per genitori creato da genitori. Perché capire il mondo del web con competenza e senza pregiudizio può cambiare radicalmente il rapporto tra genitori e figli."

Il metodo C.A.C.C.A. è l’acronimo delle 5 categorie di rischio
a cui stare attenti sul Web:

CONTENUTI [ rischio di accesso a contenuti non adatti o pericolosi ].

ATTENZIONE [ effetti negativi sullo sviluppo cognitivo e neurologico ].

COMPORTAMENTI [ potenziali comportamenti a rischio dei ragazzi in rete ].

CONTATTI [ rischi legati all’entrare in contatto con persone pericolose ].

ACQUISTI [ possibilità di truffe, acquisti inconsapevoli o danni economici ].

Poichè i rischi si manifestano con diversa modalità a seconda dell’‘AMBIENTE WEB’ frequentato dai ragazzi (dai social ai poker games) o dei DISPOSITIVI ELETTRONICI utilizzati, ci sono 2 sezioni ‘trasversali’ a loro dedicate per semplificare la ricerca e lo scambio di informazioni.

Il linguaggio è semplificato per i non esperti in tecnologia!

Per la visione di alcuni contenuti/approfondimenti non adatti ai ragazzi, è necessaria la registrazione con l'inserimento del codice fiscale, per essere certi dell’età adulta (questi contenuti sono preceduti da un semaforo rosso per chi non si è ancora registrato).

A lato delle schede di approfondimento, in una banda arancione, si trovano possibili soluzioni/interventi sia tecnici che educativi, sempre all’insegna di:
prevenzione, segnalazione e dialogo.
In fondo ad ogni scheda di approfondimento, c’è sempre uno spazio di partecipazione, per segnalare problemi oppure condividere soluzioni e competenze.

Nei prossimi mesi saranno poi presentati una serie di strumenti informativi e didattici per aiutare genitori, educatori ed insegnanti a esercitare il loro ruolo educativo.

Gli autori non si sono inventati niente, solo raccolto e riordinato con certosina pazienza informazioni sul tema, studiando, navigando in rete su siti stranieri che affrontano il problema con pragmaticità e osservando i ragazzi.

La proposta è un metodo semplice, un mix di dialogo e fiducia da accordare e strumenti per i genitori per affrontare, con tante informazioni da acquisire e un faticoso controllo da esercitare, un percorso che rompa le barriere tra genitori e figli sul tema delle tecnologie digitali e del web.

AUTORI
Paolo Rossetti* - Cristiana Accettola -Tiziana Giampà - Andrea Zampiva

* Fondatore e presidente dell’associazione di promozione sociale “La forma del cuore”.

Ufficio stampa OKKIOALLACACCASULWEB: info@okkioallacaccasulweb.it

LA FORMA DEL CUORE: La Forma del Cuore nasce il 12 gennaio 2012 come associazione di promozione sociale. Professionisti provenienti da diversi ambiti professionali e sociali vogliono promuovere la scoperta e lo sviluppo delle doti personali attraverso esperienze formative che coinvolgano la persona nella sua totalità: mente e corpo, mani, testa e cuore in collaborazione con le imprese e le istituzioni del territorio. L’associazione prevede iniziative e prodotti mirati ai giovani e alle persone in cerca o alla riscoperta dei propri “talenti”, per rispondere ai bisogni della collettività e del territorio fornendo agli utenti un servizio e ai collaboratori un percorso di formazione professionalizzante.
Potete condividere su ...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Nessun commento ancora

Lascia un commento