Il morso nei bambini…perchè succede?

Il morso nei bambini…perchè succede?

 

Il morso per noi educatrici è uno spauracchio non in quanto al gesto in sé, ma il doverlo raccontare e motivare a voi genitori è a volte molto, molto complicato. Il morso ha un doppio significato a seconda dell’età del bambino: dai primissimi mesi fino ai dodici, tredici mesi è un gesto attraverso il quale il bambino assaggia l’altro (come fa per gli oggetti) per poterlo conoscere, prima la mamma e poi il compagno e inoltre impara che l’individuo che gli sta a fianco o che lo tiene in braccio è separato da lui.
L’altro motivo per morso-nei-bambinicui i bambini possono mordere è la rabbia di fronte ai cambiamenti, ad esempio durante l’inserimento al nido, oppure può capitare come reazione a delle partenze dei genitori per lavoro o quando la madre decide di togliere il seno al proprio bambino.

In entrambi i casi il bambino viene “fermato” e tenuto in braccio e gli viene spiegato che non si morde perché questo gesto fa malissimo al compagno, gli si fa notare che l’altro bambino sta piangendo e questo tipo di situazione si ripeterà ogni volta in cui morde.
Il morso non è mai utilizzato dal bambino con il presupposto di far male all’altro.educare-bambini-mordere
Anche la madre quando viene morsa deve spiegare al bambino che non si fa perché le sta facendo molto male, solo così il bambino potrà capire piano piano che il morso fa male, senza escludere che gli capiterà ahimè di riceverne! Come sempre, anche questa è una fase e comunicando correttamente con il bambino lo si “spingerà” a non far più questo gesto.

 

di Paola Fumagalli

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

1 Risposta

  1. Buon pomeriggio a tutti,
    Il mio bimbo ha 2 anni e tutt’ora a fronte di un divieto lui morsica me, la sorella e in più ha iniziato a dare le testate, sto cercando in tutti i modi di spiegarglielo che fa male, spero di farcela entro l anno prossimo con l’ingresso alla scuola Materna.

Lascia un commento