La promozione del Temporary Shop

La promozione del Temporary Shop

Nell’ultimo post abbiamo analizzato le varie forme di Temporary Shop disponibili sul mercato e capito quella che può essere più adatta alle nostre esigenze. Vediamo oggi cosa possiamo offrire ai nostri potenziali clienti con il nostro Temporary Shop.

Tra le caratteristiche da tenere presenti quando pensiamo di attivare un Temporary Shop vi è quella di individuare la corretta localizzazione e la tempistica della nostra attività.

I negozi devono essere localizzati nei punti più strategici, cioè nei luoghi di maggior passaggio dei clienti. Se ad esempio pensiamo a qualche attività rivolta ai bambini, il Temporary Shop dovrà essere posizionato in prossimità di scuole, ludoteche o palestre in modo da intercettare le ”mamme” o comunque le persone più legate al mondo infanzia.
Anche la tempistica è importante. Sotto Natale le vendite hanno un incremento importante ed è proprio questo il momento migliore per ogni Temporary Shop. Altri momenti da sfruttare sono quelli legati a fiere, mercati ed eventi di quartiere.

Per quel che riguarda l’allestimento del Temporary Shop si consiglia di essere molto essenziali e pratici, in modo da permettere poi al cliente di poter adattare il negozio alle proprie esigenze. Il massimo sarà dotare il locale di muri/insegne in grado da essere spostati e modificati per dare la massima flessibilità al cliente. A questo proposito possono essere utili sia un monitor esposto all’esterno, sul quale mostrare l’evento in corso, sia un proiettore digitale in grado di proiettare sui muri del locale immagini promozionali.

Servizio “Chiavi in Mano” – Spesso il cliente desidererà trovare tutto già pronto senza doversi preoccupare degli allestimenti, dei contratti, e delle pratiche amministrative.

Questo all’inizio può comportare costi e problematiche aggiuntive per chi decide di allestire un Temporary Shop. Tuttavia il poterlo proporre nella condizione “chiavi in mano” rappresenta per il cliente un valore aggiunto importante per il quale il cliente è disposto a pagare senza esitazioni.

Anche l’eventuale presenza di personale (commessi, servizio di segreteria o servizio di Catering) sono tutti servizi aggiunti. Occorre quindi prepararsi ad una simile evenienza . Il consiglio che diamo è quello di rivolgersi – al bisogno – a servizi esterni, in modo da semplificare moltissimo le pratiche burocratiche che purtroppo in Italia sono estremamente complesse.

Un’altra caratteristica importantissima è la promozione del Temporary Shop. Ogni volta che vi sarà un evento questo dovrà essere comunicato usando strumenti differenti che adesso esaminiamo brevemente.

Sito Web – Il sito web ormai è solo il primo passo. E’ fondamentale per rendersi visibili nei canali di ricerca, ma da solo non è più sufficiente. Oggi ogni sito Web deve essere sostenuto dai vari canali social (Google Plus, Facebook, Twitter e Linkedin) che descriviamo in seguito.

Ricordiamo a questo proposito che Mamma & Lavoro può fornire assistenza, a costi estremamente competitivi, nella realizzazione di portali web di qualità e alla loro promozione.

Volantinaggio – Il volantinaggio ha senso se il prodotto in vendita è di interesse per le persone residenti in zona. Normalmente, nei grossi centri abitati, il volantinaggio avviene a zone, nell’ottica dei costi/ benefici. Per fare un esempio, a Milano, la stampa on-line di un volantino in 10.000 copie e la sua distribuzione in 2 zone costa all’incirca 300 Euro. Si tratta di un investimento di media entità che però può avere senso se si prevede un ritorno di due – tre volte il valore investito.

Google AdwordsGoogle Adwords permette campagne mirate con investimenti anche minimi (anche meno di 1 euro al giorno) Gli annunci sono di facile realizzazione, anche quelli grafici sulla rete Display, possono essere visualizzati su città/regioni specifiche. Il vantaggio di Google Adwords è che si paga solo quando il cliente clicca sull’annuncio, lo svantaggio è che deve esistere un sito web sul quale far puntare il banner pubblicitario.

Facebook – Nato inizialmente per sviluppare connessioni tra le varie persone è uno strumento di marketing molto efficace che richiede però costanza e dedizione. Anche in questo caso è possibile realizzare campagne sponsorizzate per il vostro Temporary Shop in grado di dare forte risalto e garantirne il successo.

Twitter – Sopratutto per informare su eventi Twitter, con i suoi 120 caratteri è perfetto per comunicare novità ed eventi. Anche in questo caso però è importante costruirsi i followers (cioè chi ci segue) con costanza e dedizione.-

La promozione di un evento nel vostro Temporary Shop deve quindi avvenire utilizzando tutti questi strumenti. Quindi, nel momento in cui iniziate una attività di Temporary Shop, se il “saper fare promozione” è già una vostra dote sarete già a cavallo. Viceversa, nel caso in cui non vi sentiate capaci o non abbiate il tempo per dedicarvi a ciò, individuate chi possa fare questo lavoro per voi. Nella rete sono ormai diffuse le piccole società che si occupano proprio della promozione sui canali Web. Anche Mamma & Lavoro in tal senso può supportarvi, sia direttamente (per ogni info scriveteci all’indirizzo info@mammaelavoro.it) sia con dei corsi di formazione che si svolgeranno nei prossimi mesi (in sede a Milano e via Web) per i quali vi invitiamo a consultare i nostri calendari o ad iscrivervi alla newsletter per essere avvisati.

Dal prossimo post inizieremo a parlare delle pratiche burocratiche per iniziare l’attività di un Temporary Shop, alla prossima!

M&L

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento