I corsi di Primo Soccorso Pediatrico si arricchiscono di novità!

I corsi di Primo Soccorso Pediatrico si arricchiscono di novità!

Mamma & Lavoro festeggia l’ottavo anno di corsi di Primo Soccorso Pediatrico rivolti a tutte le mamme, i papà, le baby sitter ed educatrici.

Alcuni argomenti sono stati sostituti da altri di maggior interesse, le prove pratiche sono state modificate per renderle ancora più coinvolgenti grazie all’utilizzo di nuovo manichini pediatrici.

primo-soccorso-pediatrico-inizio

Sono ormai passati otto anni dal primo corso di Primo Soccorso Pediatrico organizzato negli uffici di un asilo nido di Milano su richiesta di alcuni genitori. Da allora il corso è cresciuto adattandosi sempre di più alle esigenze di chi frequentava i nostri corsi.

Alcuni argomenti sono stati sostituti da altri di maggior interesse, le prove pratiche sono state modificate per renderle ancora più coinvolgenti grazie all’utilizzo di nuovo manichini pediatrici.

Accanto alle manovre rianimatorie e di disostruzione delle vie aeree sono stati introdotti argomenti come la SIDS e la gestione dei traumi.

Da questo mese abbiamo anche iniziato a parlare del problema dell’inquinamento atmosferico (non sottovalutatelo!) e di quanto la percezione ci inganni costantemente nelle nostre scelte e decisioni, sopratutto nelle situazioni di pericolo.

Accanto al corso di Primo Soccorso Pediatrico sulle Emergenze abbiamo anche aggiornato il corso sulle Urgenze, introducendo nuovi argomenti come le vaccinazioni, le malattie respiratorie legate all’inquinamento e le allergie alimentari.

 

 

Infine, per tutte coloro che abitano lontano da Milano e che quindi hanno difficoltà a raggiungere le nostre sedi, abbiamo creato il Corso di Primo Soccorso pediatrico on-line.

 

 

 

Crediamo che non tutte le nostre risorse formative continueremo ad aiutare e formare tenti genitori o bay Sitter in modo di permettere ai nostri bambini di vivere in un mondo migliore e più sicuro.

M&L

 

Potete condividere su ...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Nessun commento ancora

Lascia un commento