Confermati anche per il 2016 i Voucher Baby Sitter: sapete cosa sono?

Confermati anche per il 2016 i Voucher Baby Sitter: sapete cosa sono?

In un Italia che sembra non partire mai c'è una buona notizia. Anche per il 2016 sono stati confermati i Voucher Baby Sitter, ma sapete di cosa si tratta?

L'iniziativa è partita nel 2015 da Renate Gebhard, deputata altoatesina della SVP e presidente delle donne SVP con l'introduzione della possibilità, per le madri lavoratrici, di richiedere, al termine del congedo di maternità ed entro gli undici mesi successivi, in alternativa al congedo parentale, i "voucher baby sitter" per pagare i servizi per l'infanzia pubblici o quelli privati accreditati, oppure per l’acquisto di servizi di baby sitting privati.

Cosa vuol dire in pratica?

Vuol dire che le lavoratrici dipendenti o autonome, potranno godere di un buono del valore di 600 euro al mese per pagare il nido o il servizio di baby sitter,  in alternativa alla fruizione del congedo parentale. Questi voucher baby sitter saranno erogati per un periodo massimo di sei mesi per le lavoratrici dipendenti e di tre mesi per quelle iscritte alla gestione separata. (situazione che potrebbe cambiare dopo l'ultimo decreto per le lavoratrici autonome). Anche le lavoratrici part-time potranno fruire del contributo in misura proporzionale, in ragione della entità della prestazione lavorativa.

voucher baby sitter

In pratica, voucher baby sitter potrà essere speso presso una struttura accreditata, ad esempio un asilo, al quale verrà accreditata una cifra mensile fino a 600 euro, oppure attraverso voucher cartacei da ritirare presso l’INPS con i quali retribuire le prestazioni di baby sitting di volta in volta.

I criteri di accesso e le modalità di utilizzo sono stabiliti con Decreto del Ministero di Lavoro di concerto con il Ministero dell’Economia e sono visualizzabili a questa pagina dell'INPS

Crediamo che questo i voucher baby sitter siano un passo importante per aiutare le mamme lavoratrici a mantenere la propria autonomia lavorativa in un momento così importante come quello della maternità. Cosa ne pensate? Se conoscete mamme lavoratrici che stanno iniziando questa fase della vita informatele di questa importante novità!

M&L

Potete condividere su ...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Nessun commento ancora

Lascia un commento