Mamme Imprenditrici: il punto di pareggio nell’impresa femminile

Mamme Imprenditrici: il punto di pareggio nell’impresa femminile

Nel momento in cui vogliamo aprire una attività in proprio occorre calcolare quando questa attività inizierà ad essere veramente remunerativa e in grado di produrre utili. Come calcolare questo momento? Con alcuni semplici esempi vi spieghiamo come fare

punto-di-pareggioIL PUNTO DI PAREGGIO: PERCHE’ E’ COSI’ IMPORTANTE E COME ARRIVARCI

Nelle parti precedenti dei nostri articoli sulla imprenditoria femminile abbiamo visto l’importanza del corretto calcolo dei costi e degli investimenti necessari per aprire una attività in proprio.
Oggi parleremo del punto di pareggio o Break Even Point , cioè quella situazione in cui i ricavi hanno restituito gli investimenti versati.
Diciamo subito che è inverosimile pensare di poter aprire una attività e di avere degli utili per noi e per i nostri collaboratori sin dal primo momento.
Dobbiamo quindi fare dei semplici calcoli che ci permettano di capire quando la nostra attività inizierà ad essere veramente proficua e redditizia.

punto-di-pareggio-2Il primo concetto da chiarire è quello del Margine di Contribuzione (MdC)
Il MdC si ricava dalla differenza tra prezzo di vendita di un prodotto o di un servizio e il costo necessario alla sua produzione o realizzazione. Questo valore ci fornisce una informazione importante, è il margine che rimane a disposizione della nostra impresa per generare gli utili.
Per fare un esempio torniamo alla nostra impresa femminile che produce Birra.
Se ai nostri clienti vendiamo una bottiglia a 6 Euro, ma a noi è costata 3 Euro per produrla e 1 Euro per il trasporto, il Margine di Contribuzione sarà

MdC = (Prezzo vendita – P) – (costo Variabile – CV )
MdC 6 Euro – 4 Euro = 2 Euro

Determinato il MdC, non resta che individuare la quantità di vendite che consente di raggiungere il pareggio (In pratica, quante bottiglie di Birra devo vendere?)

Se, sempre nel nostro esempio, abbiamo investito per il nostro Birrificio 20.000 Euro, per poter rientrare nel nostro investimento e poi iniziare a guadagnare, dovremo vendere ….

numero bottiglie = Investimento : Mdc

numero bottiglie = 20.000 : 2

… 10.000 bottiglie

Prefiggendoci di raggiungere il punto di pareggio in tre anni ( è il tempo medio per molte piccole aziende) dovremo vendere

10.000 : 3 = 3.333 bottiglie l’anno

Ovviamente se le vendite saranno minori il tempo per raggiungere il punto di pareggio si allungherà, se viceversa avremo molte richieste, lo raggiungeremo prima e prima inizieremo ad avere degli utili per la nostra impresa femminile

Inoltre occorrerà tenere conto di altre variabili, in particolare, il tasso di interesse sul prestito e l’aspetto fiscale.
Di questi ne parleremo nella parte successiva.

Buona impresa!!

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento