La ricerca dei lavori creativi

La ricerca dei lavori creativi

mammaelavoro-avatarSiete alla ricerca di  lavori creativi ? Se state visitando questa pagina la risposta è “si”. Il problema però è come svolgere la ricerca per queste tipologie di lavoro . Trovare il lavoro giusto è abbastanza difficile per chiunque, se poi cerchiamo un lavoro creativo , fatto su misura per noi, la ricerca appare quasi impossibile.
La soluzione è che per trovare dei  lavori creativi , che facciano al caso nostro, bisogna “ragionare in maniera fuori dagli schemi ” in questo modo scopriremo che l’occasione perfetta è magari proprio dietro l’angolo. Ecco quindi alcuni semplici consigli da seguire.

lavori-creativi-guardareTENERE GLI OCCHI APERTI

Tenete d’occhio gli annunci di lavoro classici, su riviste oppure online, perché magari in mezzo a questi annunci, si possono trovare bisogni e richieste di servizi anomali per il mercato del lavoro standard che potrebbero invece fare proprio al caso vostro. Nel caso poi che non si trovi comunque nulla, la ricerca stessa può darvi delle idee per inventarvi dei lavori creativi

lavori-creativi-viciniASCOLTATE I VICINI

Verificate se, tra le persone che conoscete, vi sia qualcuno disposto a pagare (preferenzialmente con regolarità) per prestazioni che sono difficili da ricercare.
Scoprire i bisogni che le persone accanto a voi hanno, ma che al tempo stesso non riescono a colmare, può permettervi di sviluppare una occupazione insolita, unica, in grado di rendervi appetibili sul mercato.
Un esempio? Immaginate di avere una vicina anziana che da sempre ha grande cura per il suo giardino ma che, con il passare dell’età, fa sempre più fatica a seguire. Se voi pensate di avere le competenze per questo lavoro, potrete via via introdurvi in questa attività e ben presto – se otterrete dei buoni risultati – farvi conoscere (magari tra le amiche di questa signora)

lavori-creativi-tecnologiaLA TECNOLOGIA (AMICA)

Considerare tutte le nuove opportunità di lavoro che la tecnologia crea ogni giorno. I continui progressi nel mondo web e nell’informazione possono rappresentare un potenziale particolare per le persone dotate di una vena artistica. Lavori creativi come la scrittura e la fotografia, ad esempio, possono ricavare enormi vantaggi a costi iniziali irrisori.

lavori-creativi-esercizi-commercialiESERCIZI COMMERCIALI CHE HANNO BISOGNO DI VOI

Una volta individuato il settore nel quale svolgere i vostri lavori creativi, fate una ricerca di tutti gli esercizi commerciali nelle vicinanze che possono avere bisogno di voi. Se ad esempio pensate di avere senso estetico e di potervi proporre come allestitrici di vetrine, potete provate a proporre ai negozi vicini a voi il vostro operato , migliorando il loro look e le loro esposizioni.
Saranno i risultati (incremento nella vendita dei prodotti o maggiore interesse della clientela) a convincere il negoziante sull’importanza del vostro lavoro

lavori-creativi-socialFATEVI TROVARE !

Voi, la vostra attività, i vostri prodotti devono essere facilmente individuabili sul Web, anzi, di più, devono spuntare fuori come funghi sulle pagine dei vostri potenziali clienti.
Ormai avere un sito web non è più sufficiente, qualunque attività per avere una sua visibilità deve essere presente sulle piattaforme social e precisamente Facebook per comunicare la vostre presenza, Google Plus per entrare nelle cerchie di attività correlate, Twitter per farvi sentire e Pinterest per mostrare cosa fate. In questo modo sarete visibili e “famose” Dovrete ritagliarvi una parte del vostro tempo da dedicare, ogni giorno, a questo lavoro.

VOLETE DELLE IDEE ?

Mamma & Lavoro vi propone degli spunti e dei suggerimenti con cui partire

Trovate tutto a questo Link

Buona lettura!

N.B. su segnalazione dei nostri lettori vi invitiamo ad approfondire gli adempimenti fiscali nel momento in cui iniziaste una nuova attività lavorativa.
Prossimamente approfondiremo questo argomento sulle nostre rubriche, rimanete aggiornati con la nostra newsletter.

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento