Lavori creativi: Guadagnare con le foto classiche

Lavori creativi: Guadagnare con le foto classiche

mamma-fotoNella prima parte di questa panoramica sui lavori creativi , guadagnare facendo fotografie, abbiamo visto come sia possibile ” vendere le proprie foto su internet “.
Descriviamo adesso il modo più classico di essere fotografe, dando però degli spunti interessanti su cosa fotografare e come guadagnare in questo modo.

 Le foto Classiche

mamme-fotografieIl fotografo, da sempre, riprende paesaggi, persone e attimi nella vita di ogni giorno. Come può una mamma guadagnare facendo foto in questo modo? Inventatevi un vostro settore nel quale acquisire una sorta di originalità creativa. In che modo? Anzitutto alcuni spunti.

Una mamma potrebbe partire da:

Bambini

Fotografare i bambini può essere un attività davvero remunerativa. Tutti i genitori (mamme per prime) vogliono delle belle foto di proprio figlio, Attrezzatevi con le apposite luci da studio (si trovano su e-bay a meno di 100 euro) e dopo qualche prova lanciatevi in questo campo fotografico. Un’ altro consiglio che molti fotografi danno è quello di rimanere in contatto con le famiglie che magari vi ricontatteranno per altre foto man mano che il bambino crescerà.

Ritratti

Nonostante sia facile farsi delle foto, nessuno è contento di “come è venuto” e facilmente desidererà delle belle foto, da solo o in compagnia, di se stesso. Usando sempre le stesse luci di cui sopra, cimentatevi in questo settore e vedrete che i risultati daranno molta soddisfazione.

Raduni
I raduni rappresentano per gli appassionati dei momenti imperdibili (e indimenticabili). Per i loro gioielli non badano a spese, se una super mamma vorrà fare loro delle foto saranno solo contenti!
Andate in questi raduni, fate alcune foto, lasciate un vostro recapito a chi avete fotografato dicendogli che la foto fatta è visibile sul vostro sito. Poiché di solito queste persone sono innamorate delle loro vetture, saranno certamente disponibili a richiedere le foto fatte (a pagamento ovviamente)

Animali

Stesso discorso, potete pubblicizzarvi (su internet o con volantini nei centri di accessori per animali) per fare loro delle foto, magari insieme ai padroni

Nidi, asili e scuole

Nelle scuole c’è sempre bisogno di una brava fotografa. Ogni scuola ha bisogno delle foto delle classi e ogni scuola organizza eventi che meritano di essere fotografati
Con accordi con il preside o direttore scolastico potete fare le foto, esporre i provini e raccogliere gli ordini.
Alcune scuole potranno chiedervi di fotografare gli ambienti per fare presentazioni o depliant. Prendete un appuntamento e fate la vostra proposta.

Laurea

E’ sicuramente un momento della vita importantissimo che non può non essere fotografato. Potete affiggere alcuni annunci nelle università della vostra città in cui vi proponete come fotografo di laurea.

Bar, ristoranti, hotel

Chi gestisce questa attività ha bisogno che i propri ambienti siano ben fotografati in modo da presentarli su depliant o su sito on-line.
Contattate i rispettivi proprietari e proponetevi loro.

Cerimonie

Attenzione, questo è un settore pericoloso, perchè ci si sposa (normalmente) una volta sola, e difficilmente il cliente vi perdonerà delle foto malfatte. Il consiglio è di iniziare facendo pratica con i propri amici (o sovrapponendovi alle foto ufficiali o sostituendovi al fotografo in caso di ristrettezza economiche)
Una volta acquisita esperienza lanciatevi in questo mondo (redditizio) e se avrete quel tocco di originalità sarete sicuramente premiate.

 

Altri metodi per guadagnare con le foto

Per guadagnare con le foto nel settore dei lavori creativi Mamma & Lavoro vi propone tre soluzioni:

Guadagnare vendendo le proprie foto su internet (prima parte)
– Guadagnare facendo la fotografa in modalità classica (seconda parte)
Guadagnare fotografando gli oggetti in vendita su Ebay. (terza parte)

N.B. su segnalazione dei nostri lettori vi invitiamo ad approfondire gli adempimenti fiscali nel momento in cui iniziaste una nuova attività lavorativa.
Prossimamente approfondiremo questo argomento sulle nostre rubriche, rimanete aggiornati con la nostra newsletter.

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento