Mamme e Impresa individuale: La imprenditoria femminile

Mamme e Impresa individuale: La imprenditoria femminile

imprenditoria-femminile-Heather-Schuck

Chi sono le mamme che diventano imprenditrici, in che modo entrano nel mondo della imprenditoria femminile ?

Le mamme che aprono una impresa individuale sono anzitutto donne che hanno rinunciato al posto di lavoro fisso per stare con i propri figli. È l' ultimo paradosso del mondo del lavoro al femminile: per conciliare attività professionale e maternità sempre più donne si licenziano e si mettono in proprio. Per avere orari flessibili cambiano lavoro, iniziano magari a lavorare da casa, e diventano manager di se stesse.
La imprenditoria femminile (con figli), è in continuo accrescimento. Secondo i dati di una ricerca dell' Ecipa (Ente di formazione della Confederazione artigianato) e del Cdrl (Centro documentazione ricerche per la Lombardia) più di un milione di donne hanno aperto una impresa individuale . L’Italia è prima in europa in questo settore.
I dati della indagine, dicono che l' imprenditoria femminile (61%di tute le forme di impresa individuale ) è soprattutto un modo per conciliare famiglia e lavoro. La convinzione si rafforza in relazione al numero di figli: la attività autonoma facilita la vita al 60% delle professioniste che hanno un bambino, al 66,7% di chi ne ha due e al 75% di chi ne ha tre.

MAMME E IMPESA INDIVIDUALE: LA IMPRENDITORIA FEMMINILE

imprenditoria-femminile-Karen-Barth

Cosa spinge le mamme ad aprire una attività in proprio ?

Sono normalmente due i motivi che spingono le donne a lasciare una azienda e ad aprire una attività in proprio.
Anzitutto aprire una impresa individuale è una sfida: è la voglia di inventare qualcosa di nuovo vincendo la perplessità di parenti e amici.
E’ poi una necessità: spesso per situazioni legate alla crisi, oppure per il mobbing che si genera al rientro in azienda, le mamme allora preferiscono uscire, e lanciarsi nell’ imprenditoria femminile

imprenditoria-femminile-Christine-Lakatos

Quali sono i settori nelle quali si sviluppa l’ imprenditoria femminile ?

I settori che hanno visto il maggior sviluppo delle imprenditoria femminile sono anzitutto quelli legati alla creatività. Abbigliamento bambino, design, arredamento, lettura e giochi sono i che hanno visto il maggior sviluppo. Anche tutti i settori legati alla maternità hanno visto nascere numerose aziende femminili rivolte al supporto delle neo-mamme. Si tratta sempre di donne imprenditrici, motivate, sospinte da un grande entusiasmo e purtroppo sempre affaticate. Donne sempre pronte a volgere in positivo le loro esperienze, a volte negative.

Che cosa serve per aprire una impresa individuale ? Quali sono i passi da compiere per entrare nel mondo della imprenditoria femminile ?

Nello specifico ci rivolgiamo alle donne che:

- sono stufe o insoddisfatte del loro lavoro abituale, che non permette di conciliare l’attività lavorativa con gli impegni familiari;
- hanno un'idea in mente ma non sanno bene da che parte iniziare;
- provano interesse all’idea di aprire una impresa individuale ma ne ignorano gli elementi basilari;
- vorrebbero eventualmente lavorare da casa

Una scelta importante

Un punto è certo: aprire una attività in proprio è una scelta di grande importanza nella vita di una mamma e della sua famiglia, specialmente se già impegnata in un’altro lavoro.
Non è quindi una scelta da prendere alla leggera. È indispensabile valutarne i pro e i contro con grande attenzione. Più sarete informate meno saranno i rischi di una scelta azzardata, al tempo stesso, se siete arrivate sin qui, vuole dire che dentro di voi c'è la voglia di una nuova sfida, una impresa individuale ? 🙂
Mamme, a voi!

M&L

 

Potete condividere su ...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Nessun commento ancora

Lascia un commento