Conciliazione tra lavoro e maternità

Conciliazione tra lavoro e maternità

Al successo di un’impresa contribuisce in gran parte la presenza di collaboratori qualificati e motivati.
Viceversa la soddisfazione dei collaboratori, siano donne o uomini, dipende in modo essenziale dalle possibilità di conciliare le esigenze lavorative con il benessere della famiglia in generale, e in particolare con le esigenze della maternità per le donne.
Questo si può raggiungere da una parte con strategie di conciliazione personali, dall’altra con l’utilizzo di politiche di conciliazione aziendali, ovvero l’offerta da parte del datore di lavoro di condizioni che permettano di conciliare meglio lavoro famiglia e maternità, ad esempio rendendo più flessibili gli orari, gli impegni di lavoro, con la personalizzazione dei contratti, ma anche offrendo strategie e servizi che permettono ai lavoratori di risparmiare tempo nella loro giornata
(politiche di facilitazione).
L’applicazione di politiche di conciliazione rappresenterà un forte impulso alla motivazione sul lavoro che, a lungo termine, si rivelerà certamente vantaggioso per l’impresa.
Quindi una gestione del personale basata su strategie e politiche di conciliazione tra lavoro famiglia e maternità non ha solo effetti positivi sui dipendenti donne e uomini, sulla gestione della maternità e sulla famiglia, ma aumenta anche l’efficienza e la produttività al lavoro, rafforzando l’identificazione con l’impresa.
Per tutti questi buoni motivi riteniamo sia utile proporre e diffondere la cultura della conciliazione sul lavoro, con una rubrica di articoli che presentano varie “BEST PRACTICES” aziendali, ed una serie di interviste sul tema a donne felicemente mamme e lavoratrici impegnate in differenti settori che ci raccontano la loro esperienza.

conciliazione-lavoro-maternita

Potete condividere su ...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento